Sfilcarda Trapuntificio

Nella nostra sede di via Milano a Cremona ci occupiamo del rifacimento e messa a nuovo di materassi e cuscini in lana, con lavatura o sostituzione delle fodere, e cardatura più spolveratura della lana con aggiunta del trattamento ANTIACARO OTTOCID (su prenotazione, anche con consegna in giornata), la vendita e confezione di tendaggi nei vari modelli (classico, pacchetto pannelli, ecc.) anche installati a domicilio, la rimessa a nuovo di trapunte e piumoni, lavori di tappezzeria varia (rimessa a nuovo divani, poltrone, sedie, ed imbottiture varie).

Troverete nel nostro laboratorio artigianale, anche materassi in LATTICE, MEMORY FOAM,MOLLE INDIPENDENTI E ORTOPEDICI, con alcuni modelli in esposizione da provare. Ed inoltre guanciali classici, o con caratteristiche anatomiche, ed reti con doghe in faggio, piane o con alzate, sempre pronta consegna.

Non aspettate per scegliere e rinnovare il vostro letto: sapremo consigliarvi dal materasso alla biancheria per un risultato incredibile!

La nostra storia

Ad iniziare nel 1918, il nonno paterno, Ferruccio (Cremona, classe 1899), il quale, ritornato dal fronte a fine prima guerra mondiale, mise la sua esperienza, di tappezziere e materassaio, al servizio delle associazioni della comunità Cremonese, per  l’alloggiamento degli sfollati e profughi ospitati.

A fine emergenza cominciò, con il suo carrettino a rimorchio di  bicicletta, carico di “cavvallotti” di appoggio più ”arella” (il piano d’appoggio per cucire) e macchina per la cardatura a mano della lana, il peregrinare per Cremona e paesi limitrofi, per il rifacimento e messa a nuovo di materassi e cuscini, anche a  domicilio. A seguire la tradizione lavorativa, anche mio padre, Ercole e madre Santa, che negli anni 60,aprirono il loro primo negozio al pubblico, in via Ghinaglia, allora con una “balla” (circa 100 kg.) di lana di pecora nuova, mezza dozzina di “pezze” “colori assortiti”, di fodera per materasso, e una decina di tagli a metratura di tendaggio vario.

Nei primi anni 70, ancora ragazzino, anch’io, Ferruccio, (porto il nome del nonno) iniziai ad imparare l’arte di famiglia, che continuo ora con la moglie Antonella. 

Richiesta informazioni

Dove siamo